Ricognizione del fabbisogno per la riparazione dei danni sui beni pubblici, sui beni privati e sulle attività economiche

Published / by admin

La ricognizione è regolata dall’Ordinanza 129 del Capo Dipartimento della Protezione civile del 22 novembre 2013: “disposizioni per la ricognizione dei fabbisogni per il ripristino delle strutture e delle infrastrutture danneggiate, dei danni alle attività economiche e produttive, dai beni culturali e dal patrimonio edilizio per superare l’emergenza a seguito del terremoto che ha colpito le province di Lucca e Massa Carrara il 21 giugno 2013”. L’Ordinanza è pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 289 del 10 dicembre 2013, Supplemento Ordinario n. 83.

Per le Amministrazioni. Questi sono i link relativi ai registri delle schede A, delle schede B e delle schede C, da trasmettere al Commissario assieme alle copie PDF delle schede stesse. La compilazione va fatta seguendo le rispettive note di compilazione per il registro A, il registro B e il registro C.

Nella compilazione dei registri, occorre che i nomi delle località, per ciascun comune, siano verificati nella Tebella Centri e nuclei ISTAT 2011 il cui estratto si trova qui in formato di foglio elettronico.

Le scadenze per i Comuni e le Amministrazioni competenti sui beni pubblici sono:

– ogni venerdì, trasmissione dello stato di avanzamento del registro e delle schede

– 31 dicembre, fabbisogno su beni pubblici e attività economiche (schede A e C)

– 10 gennaio per la ricognizione sui beni privati (shcede B) I registri sono in formato di foglio di calcolo xlsx di Microsft Excel 2007 e seguenti. Nel caso di problemi di compatibilità con precedenti versioni di MS Office.

Non disponendo di specifiche licenze è possibile aprire i files con prodotti gratuiti open source come Open Office oppure Libre office

Per ulteriori dettagli consultare l’ordinanza commissariale 8.